il documento di economia e finanza 2016 conferma il trend sul progressivo definanziamento del SSN che nel 2019 scenderà al 6,5% del PIL, collocando l'Italia in fondo ai paesi OCSE con il rischio concreto di ridurre l'aspettativa di vita dei cittadini. Stato e Regioni per una volta a braccetto per una intesa "carbonara" che attesta il colpo di grazia al SSN.

Leggi comunicato stampa Fondazione GIMBE DEF 2016

Lo scorso 10 aprile 2016, a distanza di 25 anni dall'ultima volta, si sono riuniti i direttivi nazionali delle Federazioni IPASVI, Ostetriche, TSRM e CoNAPS. Dopo un confronto franco ma sereno, si è deciso, all'unanimità, di assumere una posizione comune e intraprendere una serie di iniziative, le più urgenti delle quali relative a:

1) DDL per la costituzione degli Ordini professionali;

2) applicazione del comma 566 (valorizzazione delle professioni sanitarie).

Si porta a conoscenza della lettera scritta dal Presidente della Federazione TSRM Dott. Alessandro Beux al Prof. Masciocchi Presidente SIRM. Per leggere la lettera clicca su link sottostante: i 7 documenti allegati sono raggiungibili attraverso i collegamenti interni al testo.

Leggi la lettera.

Si comunica che nei giorni 12-13-14 maggio 2016, a Chieti, presso l’Università Gabriele D’Annunzio, si terrà il convegno nazionale "Tecnicamente parlando ... 6", nell’ambito del quale verrà riproposto il premio alla memoria della collega Paola Crocetti. Possono partecipare al bando tutti i TTSSRM laureati negli anni accademici 2013/2014 e 2014/2015, con una votazione non inferiore a 100/110, inviando il materiale richiesto entro e non oltre il 20 Aprile 2016. Scarica il bando.
 

 

 

 

È terminato da poco il Consiglio nazionale straordinario convocato a seguito della pubblicazione delle linee guida per le procedure radiologiche clinicamente sperimentate (art. 6 DLgs 187/2000), attivo e propositivo come da attese e durante il quale sono intervenuti Presidenti di Collegio, Parlamentari della Repubblica e rappresentanti delle OOSS. Nei prossimi giorni sarà divulgata la mozione conclusiva che riassumerà i temi affrontati e le deliberazioni del Consiglio nazionale, la principale delle quali è la conferma della posizione critica nei confronti delle linee guida appena esitate, contro le quali ricorreremo e sulle quali, attraverso i Collegi, attiveremo una campagna informativa intensa e capillare nei confronti degli iscritti e delle parti sociali, sia per condividere le argomentazioni alla base delle nostre obiezioni sia per mettere i TTSSRM nelle condizioni di operare in sicurezza nel rispetto delle leggi.

Back to Top